Ecco i risultati della quarta giornata della Champion League 2017/2018:

Gruppo A: Basilea- Cska Mosca 1-2; Manchester Utd- Benfica 2-0
Gruppo B: Celtic- Bayern Monaco 1-2; Psg- Anderlecht 5-0
Gruppo C: Atletico Madrid-Qarabag 1-1; Roma- Chelsea 3-0
Gruppo D: Olympiakos- Barcellona 0-0; Sporting Lisbona- Juventus 1-1
Gruppo E: Liverpool- Maribor 3-0; Siviglia- Spartak Mosca 2-1
Gruppo F: Napoli- Manchester City 2-4; Shaktar- Feyenoord 3-1
Gruppo G: Besiktas- Monaco 1-1; Porto- Red Bull Lipsia 3-1
Gruppo H: Tottenham- Real Madrid 3-1; Borussia Dortmund- Apoel Nicosia 1-1

Giornata ricca di sorprese questa della Champions League. Real Madrid battuto a Wembley per 3-1 da un sorprendente Tottenham, che riesce così a passare il turno. Continua la marcia inarrestabile del Psg che ne rifila 5 all’Anderlecht con una tripletta di Kurzawa e gol per Verratti e Neymar. Un Psg che oltre a vincere la quarta partita di fila convince per il modo di giocare, gli arrivi di Neymar e Mbappè hanno sicuramente aiutato la squadra ad acquistare consapevolezza nei propri mezzi il che lo rende un chiaro pretendente al titolo. Psg già qualificato agli ottavi così come il Bayern Monaco che vince di misura sul Celtic. Non esaltante la prova dei tedeschi che in ogni caso riescono ad ottenere i 3 punti.

Sorpresa anche nel gruppo C: Roma che passeggia sul Chelsea di Conte. Squadra di Di Francesco che vince per 3-0 e non lascia scampo al Chelsea apparso imbambolato e timido. Forse le voci di problemi all’interno della società londinese tra il tecnico Conte e alcuni dirigenti non sono del tutto false. Voci sostengono che anche i calciatori siano contro i metodi di allenamento troppo duri dell’allenatore italiano. Staremo a vedere come si evolverà la situazione. In questo momento il Chelsea è al secondo posto del girone.
Fermato anche l’Atletico Madrid di Simeone dal Qarabag che sorprende la squadra spagnola che forse pecca di presunzione. Partita decisamente insufficiente quella dei calciatori del Cholo.

Il Napoli dà del filo da torcere al City di Guardiola che riesce comunque a vincere al San Paolo per 4-2 non senza soffrire però. Secondo Guardiola il Napoli è riuscito a mettere sotto un City meno in palla del solito che è riuscito in ogni caso ad ottenere 3 punti fondamentali per la qualificazione alla fase successiva. Bel Napoli si, ma non basta. Sorprendente pareggio del Barcellona 0-0 contro un modesto Olympiakos. Partita anomala e incolore quella dei ragazzi di Luis Enrique che non riescono a soppraffare un avversario abbordabilissimo. Stessa storia per la Juve di mister Allegri che pecca forse di un po di sufficienza e presuzione con lo Sporting Lisbona. La sorpresa di giornata è quella del gruppo H: Real che non riesce a vincere contro il Tottenham di Pochettino, i calciotori merengues non sono mai entrati in partita e questa volta il solito Cristiano Ronaldo non è bastato a salvare la squadra di Zinedine Zidane. Borussia Dortmund che non riesce ad andare oltre il pareggio in casa contro l’Apoel Nicosia. Classifica che vede il Tottenham primoa 10 punti, Real Madrid a 7, Borussia Dortmund e Apoel Nicosia entrambe a 2 punti.