È finita la seconda giornata di UEFA Champions League. Come vedrai, molte delle partite hanno rispettato a pieno i pronostici e le italiane non hanno deluso. Tuttavia, troveremo alcune sorprese, andiamo a vederle.

Partite del 26 Settembre
GRUPPO E
– Siviglia-Maribor 3-0: Siviglia che vince questa giornata di Champions League grazie ad un fantastico Ben Yedder che sigla una tripletta portandosi a casa il pallone. Una tripletta di ottima fattura con due gol nati da un’azione della squadra spagnola (27′ e 38′) e un rigore battuto egregiamente dall’attaccante francese nell’angolino in basso a destra
– Spartak Mosca-Liverpool 1-1: inaspettatamente, il Liverpool, favorita sulla carta, è costretta a rallentare e ad arrendersi al pareggio contro lo Spartak Mosca. I Reds, nonostante i numerosi tiri (17, di cui 7 in porta, 4 respinti e 6 fuori dallo specchio), non riescono ad andare in gol per due volte restando con il gol del brasiliano Coutinho nato da una splendida azione al 31′. Qualche minuto prima (23′), Fernando calcia una splendida e potente punizione che non lascia scampo a Karius.
GRUPPO F
– Napoli-Feyenoord 3-1: Napoli uscito vincitore da questa partita contro la squadra di Rotterdam. Protagonisti di questa giornata: Insigne, Callejon, Mertens (i marcatori) e Reina, che riesce a parare un rigore e a tenere a galla il Napoli dai tiri dei giocatori rosso-bianchi. Tre gol rasoterra ma di buona qualità del Napoli e un errore di marcatura nei minuti finali che ha permesso ad Amrabat di segare il gol della bandiera
– Manchester City-Shakhtar Donetsk 2-0: Citizens che vincono una partita giocata molto bene con un gol di Kevin De Bruyne dalla distanza, indirizzato nell’angolino alto (48′) e Sterling che la chiude al 90′ con un gol a porta vuota da un passaggio da parte del neo-acquisto Bernardo Silva. Altro evento significativo del match è il rigore di Agüero parato da Pyatov
GRUPPO G
– Besiktas-Lipsia 2-0: Besiktas che vince nonostante i numerosi rischi presi durante il match. Si porta in vantaggio nei minuti iniziali al 11′ e segna, con una straordinaria giocata di Quaresma seguita da un cross d’esterno, al 43′ con Talisca che la insacca di testa. Lipsia che perde a testa alta dati i numerosi tiri e le azioni d’attacco.
– Monaco-Porto 0-3: pessima serata del Monaco che perde in casa contro la formazione portoghese subendo due gol da parte di Aboubakar (31′, 69′) e rete di Layún (89′). Tre gol a porta vuota del porto e una clamorosa traversa di Falcao al 71′.
GRUPPO H
– Borussia Dortumnd-Real Madrid 1-3: ancora un risultato discreto della formazione tedesca che non riesce ad espugnare la difesa madrilena per più di due volte rimanendo, quindi, con un gol di Aubameyang al 54′. Blancos che vanno in vantaggio con Bale al 18′ che calcia al volo lasciando sul posto Bürki. Ronaldo fa una doppietta che, prima, porta in vantaggio il Real andando sul 1-2 e poi chiude i conti al 79′.
– Apoel-Tottenham Hotspur 0-3: molti tiri da entrambe le compagini, ma gli Spurs portano a Londra una vittoria molto importante grazie ad un Harry Kane in stato di grazia che, a sua volta, porta a casa il pallone. 3 bellissimi gol da parte del giovane bomber inglese che si riconferma un punto cardine della squadra e uno dei giocatori più promettenti in Europa.

Partite del 27 Settembre:
GRUPPO A
– Basilea-Benfica 5-0: che partita! Manita del Basilea che, inaspettatamente, vince. Parte benissimo la formazione svizzera che al 2′ minuto segna con Lang. Oberlin raddoppia e il Benfica termina in svantaggio il secondo tempo. In dieci minuti Van Wolfswinkel segna su rigore al 60′ e Oberlin sigla la sua doppietta personale solo 9 minuti dopo. L’ultimo gol è stato segnato da Riveros e il Benfica non può fare altro che subire le critiche dei propri tifosi.
– CSKA Mosca-Manchester United 1-4: Red Devils che vincono ancora in Champions affermandosi primi nel girone. La squadra di Mourinho gioca bene e riesce a segnare 4 gol nonostante la simile quantità di tiri. Apre le danze Lukaku al 4 minuto con un goal di testa. Segna su rigore Martial al 19′ e qualche minuto dopo mette un’altra firma Lukaku grazie a un errore difensivo causato da un cross dalla sinistra (27′). Mkhitaryan non sbaglia a porta vuota (57′) e, nei minuti finali, il CSKA segna con Kuchaev (90′).
GRUPPO B
– PSG-Bayern Monaco 3-0: il possesso è dalla parte del Bayern, ma questo non basta per fermare la squadra di Emery che gioca e vince. Subito avanti il PSG al 2′ con l’ex juve, Dani Alves. Al 31′ Cavani raddoppia con un gol di pregevole fattura. Si unisce alla festa anche Neymar al 63′. Il PSG, nonostante il big match, è in testa al girone ed è sempre più una delle favorite alla vittoria finale.
– Anderlecht-Celtic 0-3: qualità da parte della compagine irlandese che batte fuori casa un avversario alla pari, almeno sulla carta. 3 goal e parità di punteggio con la squadra di Ancelotti. Al 38′ Griffiths segna e ci pensa poi Roberts al 50′ ad aumentare il vantaggio portandolo sul 2-0. La chiude definitivamente Sinclair al 93′ con un gol di sinistro a tu per tu con Boeckx
GRUPPO C
– Qarabag-Roma 1-2: Vittoria importantissima per la Roma che arriva seconda in un girone molto difficile sulla carta. Ci pensa Manolas a portare in vantaggio la squadra di Di Francesco con un goal di testa al 7′. 2-0 di Dzeko che segna un bel goal all’interno dell’area, ma al volo, con il pallone che tocca la traversa ed entra in rete. Henrique la riapre al 28′, ma il Qarabag non riesce a segnare il gol del pareggio arrivando ultima nel girone.
– Atlético Madrid-Chelsea 1-2: periodo buio della squadra madrilena che non vince neanche in casa. Big match che va per la meglio al Chelsea. Fallo in area di David Luiz. Griezmann non sbaglia e segna al 40′ il vantaggio dell’atletico. Morata pareggia i conti al 60′ con un gol di testa e, incredibilmente, da una punizione dalla trequarti, nasce l’azione che, a 20 secondi dalla fine, manda al primo posto i Blues grazie alla rete di Batshuayi (90+3′)
GRUPPO D
– Sporting Lisbona-Barcellona 0-1: Barça che vince in una partita che non diverte, ma che non annoia. Riesce ad arrivare prima nel girone con un autogol di Coates al 49′.
– Juventus-Olympiacos 2-0: Juventus vince, come da pronostico, contro l’Olympiacos giocando un’ottima partita. Tante occasioni per Madama, ma la porta sembra stregata. L’1-0 arriva solo al al 69′ con Higuain e all’80’ un rimpallo fortunato porta al gol Mandzukic. Ora la Juve è seconda, ma sarà difficile raggiungere il Barcellona.